Storia

Photo Gaposa story

1969 - Cesare Gasparrini e Dante Postacchini fondano la GAPOSA srl. Nello stesso anno inizia la produzione dei primi motoriduttori, il modello A per le tapparelle e il modello B per le serrande a molla.
1979 - Viene lanciato sul mercato il primo motoriduttore laterale per serrande industriali di grandi dimensioni: il Sidemotor. La sua robustezza ed affidabilità lo renderanno un punto di riferimento del settore per molti anni.

Photo Gaposa story

1980 – Nasce il rivoluzionario motoriduttore Split (dall’inglese “suddiviso”), un prodotto che, grazie all’innovativa ruota motrice scomponibile, permetteva un’installazione più semplice, veloce e sicura. Il successo fu immediato così come l’imitazione da parte della concorrenza.

Photo Gaposa story

1990 – L’attenzione alla sicurezza è uno dei principi fondamentali della produzione Gaposa e in tal senso viene realizzato il primo paracadute della gamma, il modello M10A.
1992 – L’esigenza di offrire al mercato una più vasta scelta di automatismi laterali per serrande industriali di dimensioni contenute porta allo sviluppo della gamma Miniside, disponibile anche in versione monofase.
1997 – Nasce la gamma SCZ dedicata ai portoni sezionali industriali.
1998 – Viene introdotta la gamma di motoriduttori tubolari Axial serie 50, rivolta al mercato delle tapparelle e tende da sole. L’ampiezza e la qualità del catalogo rendono ormai il marchio Gaposa uno dei più apprezzati e diffusi a livello internazionale.
1999 – Sull’onda del boom economico spagnolo viene fondata Gaposa Espana, filiale dedita alla distribuzione e all’assistenza nella penisola iberica.

Photo Gaposa story

2002 – Grazie alla sua versatilità il modello Split si evolve in Split Combi. La dotazione di manicotti di compensazione permette infatti ad un unico modello di adattarsi a serrande con tubi e scatole portamolle di dimensioni differenti.
2004 – La gamma Miniside viene sostituita dalla gamma Sidone che, avendo un paracadute integrato, consente un’installazione più semplice, aumentando allo stesso tempo la sicurezza della serranda.

Photo Gaposa story

2005 – Viene inaugurato il nuovo stabilimento produttivo. Grazie alla superficie di oltre 6000 m2 la struttura permette all’azienda di sostenere la crescente domanda del mercato e di ottimizzare i processi produttivi. Tutte le attività aziendali, dalla progettazione alla produzione, vengono svolte al suo interno.
2006 – In conformità con la norma europea EN13241-1 sulla sicurezza degli edifici, la Gaposa lancia lo Split Euro-Pack. Questo innovativo sistema brevettato è l’unico infatti disponibile sul mercato che propone dei paracadute integrati in pulegge e abbinati a delle molle torsionali.
2008 - Con l’obiettivo di garantire i più alti livelli qualitativi viene installata un’avanzata linea di montaggio completamente automatizzata per la produzione dei motoriduttori tubolari.
2009 – Allo scopo di offrire al mercato francese una maggiore tempestività negli approvvigionamenti e maggiori servizi, nasce la seconda filiale del gruppo: Gaposa France.

Photo Gaposa story

2010 – Con l’acquisizione di un’importante azienda di elettronica, inizia la produzione interna della maggior parte dei dispositivi elettronici presenti nel catalogo. Dalle schede finecorsa, alle centraline fino a tutti i sensori e trasmettitori.
2011 – La ricerca dell’eccellenza spinge l’azienda ad aggiornare completamente la linea Axial, ora nominata XQ. Con l’elettronica sempre più importante, vengono introdotte nuove versioni del gruppo finecorsa e aumentata la già notevole silenziosità dei motoriduttori. Lo slogan eXperience the Quality (da qui il codice XQ) testimonia l’impegno della Gaposa nell’offrire prodotti sempre più evoluti ed innovativi.